MONDO DIGITALE, MONDO INTERCONNESSO

Autore: Markus Weber
Presidente di Costruzione Digitale Svizzera, Stv. CEO Amstein+Walthert AG

La digitalizzazione è destinata a trasformare radicalmente l’edilizia – perché un mondo digitale è un mondo interconnesso. Ad essere interconnessi saranno la catena del valore aggiunto e gli attori coinvolti, così come i loro mezzi di lavoro e produzione.

Digitalizzazione significa connessione, eliminazione delle vecchie interfacce e creazione di snodi ottimizzati. Quello che conta è il processo complessivo, e dunque l’intera creazione di valore aggiunto. Per l’edilizia svizzera, la competitività è una partita che si gioca sulla digitalizzazione e sul conseguente aumento dell’efficienza e della qualità lungo tutta la catena del valore aggiunto.

 

La collaborazione si trasforma

I limiti con cui oggi la digitalizzazione si scontra sono imposti in primo luogo da una cultura della collaborazione figlia della propria storia. Si tratta di una cultura che da una parte poggia su singole discipline più o meno autonome e indipendenti, e dall’altra fa proprio un modello gestionale in gran parte basato sulla separazione tra le figure coinvolte, suddivise tra progettazione, fornitura, esecuzione e gestione. Tutti fattori che stridono con i principi della digitalizzazione, perché digitalizzare significa interconnettere, trasformando le vecchie interfacce in snodi ottimizzati.

La digitalizzazione è destinata a rivoluzionare il nostro modo di intendere le varie discipline e la collaborazione tra gli attori coinvolti. Diventerà decisivo il lavoro di squadra, sia all’interno dell’azienda che con i partner commerciali. La digitalizzazione comporterà inevitabilmente la trasformazione di alcune figure professionali, il dislocamento di certi servizi e la nascita di nuove attività. Per chi è già entrato in quest’ordine di idee, si tratterà di una naturale evoluzione. Tutti gli altri potrebbero invece trovarsi di fronte ad una rivoluzione, perché all’improvviso spunteranno aziende finora invisibili, e impegnate in attività finora impensabili.

 

Reinventare i processi

Oggi i requisiti e le esigenze del committente confluiscono di solito in un progetto basato su alternative più o meno neutrali. Solo in seguito si scelgono i prodotti edili da impiegare e le soluzioni più idonee. Ma la digitalizzazione trasformerà anche i prodotti edili, mettendoli a disposizione sotto forma di dati strutturati utilizzabili in modelli digitali di costruzione per la progettazione tecnica e geometrica. Ciò consentirà di realizzare duplicati virtuali decisamente più realistici, e dunque di ottimizzare l’affidabilità del progetto. Insomma, il processo andrà incontro ad un cambiamento radicale. Finora il settore dell’edilizia aveva sì voce in capitolo nel processo di progettazione, ma perlopiù in modalità «offline». Con questo cambiamento, il settore s’inserirà nelle strutture e nei processi in forma attiva, e per così dire «online». La trasformazione digitale cambia le modalità di acquisizione delle informazioni, intaccando processi progettuali e decisionali consolidati.

 

Una crescita parallela per la catena del valore aggiunto

Gli edifici del futuro saranno frutto di una collaborazione integrativa, decentrata, transaziendale e basata sul Cloud. In perfetta sintonia con il principio «Il digitale prima del reale», si punta sempre di più sui dati di progettazione per la prefabbricazione industriale, fornendo al cantiere i componenti modulari «just in time». La prefabbricazione garantisce una maggiore efficienza di montaggio e una maggiore qualità, oltre ad ottimizzare i tempi in cantiere. Sul cantiere stesso, i dati di progettazione e prefabbricazione vengono utilizzati per la preparazione del lavoro, per la logistica, per il montaggio e per il controllo qualità. E a lavori ultimati, gli «smart data» rilevanti vengono direttamente inoltrati per ottimizzare non solo la gestione e la manutenzione, ma anche l’organizzazione di eventuali lavori futuri di conversione o ampliamento. Per gestire l’edificio reale, si prende a riferimento il suo «gemello digitale». Eventuali scostamenti tra il «progettato» e il «reale» vengono individuati online. Il gestore può così verificare in qualsiasi momento le prestazioni dell’edificio, tra cui ad esempio il consumo energetico. Nell’edificio l’automazione gioca un ruolo sempre più importante, in termini sia di funzionamento che di amministrazione, riducendo di conseguenza i costi d’esercizio. Utente e gestore si muovono più in sintonia e la qualità dei dati migliora, ottimizzando così il servizio offerto e le opportunità di mercato. Con i suoi utenti e il suo ambiente, l’edificio del futuro sarà parte integrante del mondo interconnesso.

 

Evoluzione socio-culturale

Un approccio al lavoro interamente interconnesso offre vantaggi evidenti: la collaborazione diventa più efficiente, e in linea teorica i responsabili devono acquisire e gestire le informazioni una sola volta; basterà definire fin da subito dove e come è possibile accedervi affinché tutte le altre figure coinvolte possano utilizzarle. Riducendo l’acquisizione e la gestione dei dati ad un unico passaggio, si eliminano possibili cause di errori. Processi un tempo lineari vengono accelerati e scomposti in più processi paralleli grazie alla razionalità delle strutture. La qualità aumenta, con buoni dati a disposizione le analisi migliorano e le sintesi dei risultati diventano più semplici e veloci da reperire. Le conoscenze vengono esplicitate e condivise, le complessità si riducono e spazio e tempo non sono più un ostacolo. È evidente che cambiamenti del genere non sollevano solo questioni prettamente tecniche, ma hanno una portata tale da incidere anche sull’evoluzione socio-culturale dei modelli di comunicazione e di lavoro.

 

Markus Weber è presidente della piattaforma aperta «Costruzione Digitale Svizzera». La piattaforma riunisce le attuali istituzioni, associazioni e imprese attive nel settore della progettazione, della costruzione e della gestione, difendendo così un interesse comune.

www.bauen-digital.ch

 

BIM Cloud LAUFEN

BIM Cloud SIMILOR

 

Novità

Comunicati stampa

Abbonare

YouTube

Tag Cloud

LivingCucinaLaufenBagnotronic160SimilorbyarwaKartell

Categorie

Archivio

Websites